Il croccante alle mandorle è un’antica tradizione di Sestola che si perde nella storia del suo Castello, alla mensa del Governatore dell’antica provincia del Frignano.

Pare che l’attuale ricetta sia arrivata a Sestola direttamente dalle ricche cucine fiorentine della famiglia dei Medici sul finire del 18° secolo; era l’antica torta nuziale.

Da allora il croccante ha sempre adornato le tavole dei nostri bisnonni in occasione di matrimoni, cerimonie e festività.

Una lunga e dolce tradizione che fa di questa specialità una delle delizie di Sestola e dell’ Appennino (questo croccante ha il marchio collettivo Tradizioni e Sapori di Modena)

Ricetta

INGREDIENTI

1kg di zucchero

1 kg di mandorle pelate

PROCEDIMENTO

La lavorazione si inizia caramellando lo zucchero fino a 180° in un paiolo di rame, dopodichè si aggiungono le mandorle abbassando il fuoco. Si amalgama tutto bene e si spegne il fuoco.

Quando il composto è ancora caldo, si traferisce su un piano freddo, come il marmo, e si inizia a modellare con il mattarello a seconda della forma che si desidera ottenere (per chi vuole osare con realizzazioni che richiedono l’unione di più pezzi, è necessario utilizzare il solo zucchero caramellato per incollarli).

 

Una nota riguardo gli ingredienti: abbiamo parlato di mandorle, ma si possono utilizzare anche le nocciole od altra frutta secca, a seconda delle proprie preferenze.

1/4
VISIT
SESTOLA
.COM

C.so Umberto I, 3

41029, Sestola (Mo)

turismo@comune.sestola.mo.it

0536 62324

  • White Instagram Icon
  • White Facebook Icon