vista-da-rasola.jpg

Sentiero n° 11

Dal Rifugio Ninfa alla vetta del Monte Cimone, passando per Pian Cavallaro

Inizia al rifugio Ninfa, sale attraverso una bella faggeta con resti di carbonaie per sfociare sul crinale e incontrare la variante 11 o Sentiero dei Portatori che parte dal bivio Lago della Ninfa - Passo del lupo. Prosegue a sinistra fino alla località Belladonna dove arrivano anche le seggiovie del Lago e del Lamaccione; l'itinerario prosegue a sinistra per il raccordo sciistico che collega la Beccadella alla Belladonna salendo fin sotto il salto morenico del Pianone dove, abbandonata la pista da sci, si sale a sinistra lungo il crinali che con ripido sentiero conduce alla sommità di Cresta di Gallo, lasciando sulla destra il laghetto del Pianone.

Si percorre poi il panoramico crinale per il Salto della Capra lasciando a sinistra un masso di arenaria denominato Sasso della Capra; attraversata la strada militare asfaltata (via dell'Aeronautica) si procede, sempre lungo il crinaletto, fino a raggiungere Pian Cavallaro lasciando a destra le stazioni di arrivo della funivia Passo del Lupo, di due seggiovie, nonché dei sentieri CAI n° 447 e 449. La vetta del Cimone è a due passi, basta seguire la vecchia mulattiera a destra.

Sul Cimone è insediata una stazione dell'Aeronautica Militare e del CNR, una piccola chiesetta dedicata alla Madonna delle Nevi e si gode il panorama più vasto di tutto l'Appennino.

Il sentiero coincide con la parte finale (dal Rifugio Ninfa al Cimone) del sentiero CAI 449.

 

IL SENTIERO IN NUMERI

146m

146m il dislivello all'andata, 157 al ritorno

1,30h

Il tempo di percorrenza è di 1 ora e 30 minuti all'andata e di 1 ora e 45 minuti al ritorno.

Gallery fotografica

1/5
Scarica la mappa dei sentieri